Il Natale dello Schiaccianoci

OH OH OH…

Poco meno di un mese a Natale ed io non sono al passo quest’anno. Ma adesso è il momento di recuperare, e per questo, appena terminato di pubblicare questo post, correrò a fare l’albero e a decorare casa. Intanto oggi  voglio dedicare questa “Gita della domenica” a una mia piccola ossessione nascente…il Natale dello Schiaccianoci. Molti conoscono il balletto con le bellissime musiche di Čajkovskij ma forse non sanno che nasce da una fiaba popolare di cui io conosco poco o niente. Nessuno mi ha mai raccontato questa storia da bambina, nè ho visto il balletto, però vedo in giro statuine di legno dello schiaccianoci e ballerine e mi è sembrato che quest’anno il trend sia aumentato.

wp-1480189429168.jpg
photo credits 1 2 3 4

Ho deciso qui di di informarmi un po’, ed ho scoperto che non è affatto facile. In libreria ho trovato poco. Il racconto originario del  tedesco Hoffmann ” lo schiaccianoci e il re dei topi” è del 1816, si racconta di un dono, un soldatino dalla grande bocca fatta appunto per schiacciare le noci, che la notte di Natale, il padrino regala a Maria (Clara nella versione del balletto a sua volta tratta dalla rivisitazione di Dumas padre). Quella notte la bimba farà sogni ed incubi in cui lo schiaccianoci si trasformerà in un principe che dovrà combattere contro il malvagio re dei topi. Fate e principi azzurri, mondi fatti di dolciumi e balocchi, la sfida, il gioco e un pizzico di paura, sono tutti elementi che appassionano i bambini che si lasciano rapire dalla fiaba che, come ogni fiaba che si rispetti, ha un lieto fine.

wp-1480189463951.jpg
 photo credits 1 2 3 4 

Mentre aspetto che arrivi il testo illustrato che ho prenotato, mi tuffo in queste moodboard che ho creato e mi assale il desiderio di venire rapita dalla favola come accadeva da bambini.Questo Natale lasciatemi nel mondo di dolci e balocchi, romantico e dolcemente retrò, dello Schiaccianoci.

wp-1480189349168.jpg
photo credits 1 2 3 4 5 6

La GdD: la magia di “all the beautiful things”

Buona domenica. Da tanto volevo condividere qui la scoperta di un blog il cui nome dice tutto: all the beautiful things. Ed è un titolo che carica di aspettative che non vengono deluse.

wp-1478426211549.jpgLoro sono due donne, madre e figlia,  fotografe eccezionali; immerse in una natura incantevole fatta di alberi generosi carichi di frutta, prati verdi e  lunghi capelli rossi, gatti sonnacchiosi, teiere fumanti e crostate appena sfornate; in ogni foto si legge una amore smisurato per i ritmi della vita di una volta, dettati dalle stagioni, nella cornice della campagna Lituana. Quintessenza di uno stile country che per me fa sempre più rima con lusso.

E adesso largo alle immagini. Alla prossima domenica.

wp-1478426235895.jpg

wp-1478426285066.jpg

wp-1478426097783.jpg

 

Blog, ti racconto le fridiñe

Buona domenica. Prendo nuovamente questo spazio domenicale per parlare un po’ di me, ma prometto non sarà una abitudine. Da quando un mese fa si è concluso il mondo creativo ad oggi, mi sono dedicata quasi a tempo pieno alla realizzazione di quelle che ho chiamato “fridiñe”. In questo mese sui social ho pubblicato ogni nuovo modello mentre tu, blog, sei rimasto ad aspettare. 

Sono qui con un mazzo di fiori e una scatola di cioccolatini a chiederti scusa blog. Un tempo eri il primo a sapere le cose, lo so. Però le cose come le racconto a te non le racconto ad altri. Quindi mettiti comodo io intanto riscaldo l’acqua per il tè. Lo sai che Frida mi è sempre piaciuta per quella bellezza che “se ne frega di tutto si!” Per quella sincerità nelle sue opere che ti fanno vedere il  bello e il brutto. Per il suo look iconico.  La Fridiña, o piccola Frida, è nata un pomeriggio che pasticciavo disegnini ed ha preso forma una sagoma. Mi si è accesa la lampadina ed ho pensato di realizzare degli accessori, spille o collane, che potessero racchiudere lo stile e i colori di quel mondo messicano, ma che potessero adattarsi ad ogni donna ad ogni stile e ad ogni età. E fino ad ora devo dire che l’obiettivo mi sembra raggiunto! Allora festeggiamo blog, con questa tazza di tè. Intanto ci sono in pentola nuove idee e ti faccio sbirciare subito. Così poi non dici…

Se vuoi saperne di più sulle #fridiñe cercale su Instgram o Facebook tramite l’hashtag o mandami una mail 😘

La gita della domenica: che è successo al mondo creativo a Bari?

La scorsa domenica si è conclusa l’80a edizione della Fiera del Levante e con essa la prima edizione del Mondo creativo a Bari, vi avevo parlato dell’evento qui; quattro giorni intensi tutti da raccontare, con molte immagini e poche parole, nei quali ho conosciuto delle creative davvero in gamba.

 Ma prima di tutto ti mostro alcuni scatti della nostra area craftyourparty arredata in stile boho-chic con tocchi retrò materiali naturali, ricami e colori tenui.

wp-1474793541511.jpg

Questa prima immagine ti mostra l’area comune arredata per il photobooth, apprezzata anche da insospettabili signore oltre che dai più giovani. Ogni creativa ha aggiunto un suo tocco personale ed io ho adorato l’insieme; ci è voluto pochissimo prima che fossi nominata fotografa ufficiale dell’area con mia grande felicità. Abbiamo comunque sfruttato ogni momento di pausa per “testare” gli sfondi con le amiche che sono venute a trovarci. Io ho anche festeggiato i quattro anni di questo blog mentre ero lì in buona compagnia.

wp-1474794395370.jpg

Ecco alcuni dettagli del mio tavolo, dominato dalle bellissime piante di Studio Paz (te ne parlo sotto), ricoperto da una tovaglia fatta all’uncinetto da mia madre e sullo sfondo le mie lucine di Natale anch’esse ricoperte di cotone lavorato al macramè.  fridine-01.jpeg

wp-1474793511599.jpg

E’ il momento di parlarti delle altre creative che hanno partecipato a questa edizione “pilota” del mondo creativo a Bari e non posso che iniziare da lei, Antonella di Blog a Cavolo, che in realtà non ha bisogno di presentazioni. Ti dirò soltanto che lei, baciata dagli dei della creatività come un Achille senza tallone, è stata il motore di tutta l’organizzazione. Ci ha chiamate all’appello e noi abbiamo risposto. La Capitana.wp-1474739496076.jpg

Stefania è una amica tarantina allegra e spiritosa. A lei, mia vicina di tavolo, devo molte delle risate che hanno accompagnato l’evento. Sempre pronta a trovare il lato comico delle cose, una delle doti che apprezzo di più in una persona, ma anche molto professionale, ha da pochi mesi lanciato il suo brand wishope ed io sono già una sua cliente, dato che realizza sagome personalizzate su ogni tipo di materiale, timbri e accessori per rendere uniche le feste. Il jolly.

wp-1474735313577.jpg

Avec papier: con la carta. Cristina è una creativa bravissima e padroneggia l’arte dell’origami realizzando accessori e bijoux molto versatili ed originali. Simpatica dolce e sempre sorridente, ha subito l’attacco di orde di entusiasti e credo che non abbia avuto mai un attimo per allontanarsi dalla sua postazione. Regina delle folle.wp-1474731716301.jpg

Marisa è stata una scoperta. Il suo Bussola creazioni mi ha colpito per l’originalità e per una forte anima rock. Creatrice di timbri che definirei fighi, con cui realizza stampe anche su capi d’abbigliamento, e di splendidi tatebanko (diorami giapponesi realizzati con la carta in una scatola), mi ha conquistata a suon di sgorbie e pause caffè. Superstar dei workshop.wp-1474731436715.jpg

Needles and Skeins sono due gemelle creative divise tra Milano e Matera. Pacate e discrete hanno cercano di mascherare la loro vera identità di vip (sono sull’ultimo numero di ago filo e fantasia)! Cactus, ananas ed altri animaletti imbottiti da occhi a cuore popolano il loro mondo che senza dubbio si avvicina molto al mio. Impossibile non lasciare gli occhi sulle loro borse volpe. Vip ma umili.wp-1474731583214.jpg

Edda è la figurina. Una ragazza elegante e dolcissima che sogna di vivere in un bianco cottage e mette questo sogno nelle sue creazioni di stoffa, delicate, tenui e romantiche. Ho apprezzato molto il gusto country rivisitato nei colori pastello dei suoi piccoli capolavori. Nell’allestimento del photobooth i suoi fiori di carta sono stati la mia parte preferita. L’elfo del cottage.

wp-1474731561418.jpg

Eventi wonderworld sono anche loro due sorelle. La loro postazione è stata un trionfo di colori e decori che bastava a ricoprire l’intera area a noi dedicata. A loro si può affidare l’organizzazione di una festa ad occhi chiusi. Tu dai il tema e loro fanno il resto, e lo fanno in grande con l’uso di carta, stoffa, tulle e ogni altro materiale che ti viene in mente. Le party planner(s).wp-1474731375626.jpg

Se l’area craft your party è stata così frequentata e apprezzata un gran merito va dato alla nostra anima green che porta il nome di studio paz. Architetti del paesaggio e amanti dello stile nordico hanno aggiunto pennellate di verde e di freschezza con le loro bellissime piantine e hanno reso stupenda la mia postazione. I pollici verdi.

wp-1474731400478.jpg

Per finire ecco una foto di gruppo con Alice del Mondo Creativo di Bologna e le bellissime amiche di ventura. Se sei curiosa di vedere altre immagini digita l’ hashtag craftyourpartybari su Instagram.wp-1474742198524.jpg