DIY: “Pasquale” il segnaposto di Pasqua

Eccomi prontissima con un immancabile DIY di Pasqua. Ci tengo molto a proporre dei “faidate” che possano creare un clima festoso in casa ed ancor meglio sulla tavola della festa. Per questo segnaposto mi sono ispirata ai tantissimi cupcake a tema pasquale che ho visto su pinterest e che hanno in cima simpatici culetti di coniglietti; io li trovo irresistibili e ho pensato di trasformarli in un segnaposto utilizzando i seguenti materiali

  • uovo bianco sodo oppure svuotato a seconda che desideriate consumarlo a tavola o regalarlo ai vostri ospiti.
  • Cartoncino verde per realizzare i fili d’erba
  • Cartoncino panna per le zampette
  • Pompon bianco per il codino
  • Vasetto di terracotta o altro vasetto della giusta misura del vostro uovo
  • Forbici
  • Colla a caldo
  • Etichetta in legno per piante (io l’ho trovata da flyingtiger)
  • Pennarello rosa
  • Matita 

Con le forbici ricavate una sequenza di fili d’erba dal cartoncino verde e due ovali dal cartoncino bianco. Col pennarello rosa disegnate i polpastrelli sulla pianta della zampetta. Usando un goccio di colla a caldo fissate l’erba su un lato interno del vasetto.

Inserite l’uovo con la punta in basso nel vasetto e incollate codino e piedini. Dopo aver scritto il nome del vostro commensale infilate l’etichetta di legno nel vasetto e il gioco è fatto.

Noni resta che augurarvi una Pasqua felice e darvi appuntamento al prossimo DIY.

Per notonlymama: il verde in casa.

Da quando ho una casa mia ho capito che il verde è molto importante per dare un’identità ad un appartamento. 

Le piante in casa hanno l’eccezionale potere di moltiplicare la bellezza di un interno, ma se parliamo di benessere e qualità dell’ambiente le piante d’appartamento hanno davvero molto altro da raccontare; se ti interessa leggere il mio articolo completo lo trovi a questo link 😉.

La collezione ‘milagros’: le spille cuore sacro

È arrivato il primo giorno di primavera (il secondo per la verità) ed è il  giorno che avevo scelto ufficialmente per  presentare le mie ultime creazioni: le spille  milagros.

L’idea del cuore sacro mi è arrivata direttamente dalle fridiñe, fra cui il modello sacred heart, è stato uno dei più apprezzati (qui). 
Questi cuori rappresentano un evento miracoloso nelle nostre vite, ed io ho pensato a loro per celebrare i piccoli e grandi miracoli che si realizzano per noi  ogni giorno; ma voglio spiegarmi meglio, per me un miracolo è un momento entusiasmante, un amico ritrovato, una felice novità, un traguardo importante…quelle cose che danno senso a un momento  qualunque rendendolo memorabile. Per alcuni queste cose accadono per fede, per altri per il caso, per altri sono il risultati del coraggio, della forza e dell’impegno con cui affrontiamo le difficoltà che ci si  presentano davanti. 

Preziose e da custodire con cura, sono colorate e brillanti come nella tradizione folk sudamericana e ho deciso  che sarebbero state delle spille; adesso, non so voi ma io ho sempre molta difficoltà capire come indossarne una, dunque mi sono documentata e mi è venuta l’idea di realizzare un piccolo servizio fotografico per mostrare alcuni modi in cui si può indossare una spilla, giocando un po’ con gli accessori.

È stata l’occasione per sentirmi una fotografa di moda (divertentissimo) con la mia amica Paola aka la petite plume come modella d’eccezione. La grazia di Paola (ma quanto è bella lei?), la luce di una finestra e una reflex, sono stati gli ingredienti del photoshooting e  il mio salotto la location. Vi lascio alle foto sperando vi piacciano … e voi quale milagros preferite? 

DIY faux tillandsia

Da circa un anno cerco nei fiorai e vivai della mia città la tillandsia; nella varietà aerea si tratta di quelle magiche piantine che crescono senza bisogno di essere interrate e senza radici. Il risultato è stato deludente, per ora nessuno le ha in commercio.

La settimana scorsa mentre riflettevo su questo fatto mi è venuta l’idea di provare a fare le tillandsia con la carta: delle finte piantine delicate che potessero soddisfare temporaneamente la mia smania di averne una! Il risultato è questo è voglio condividere con te il procedimento.

Materiale

  • Carta da disegno
  • Acquerelli verde e blu
  • Pennello
  • Forbici
  • Stuzzicadenti
  • Colla stick

Procedimento

Con l’acquerello creare una tonalità grigio verde molto tenue e colorare la carta con delle delicate velature.

Una volta asciutta la carta, tagliare molti sottili spicchi di lunghezza variabile, e successivamente, utilizzando lo stuzzicadenti curvare i ritagli.

Spezzare lo stuzzicadenti a metà e utilizzarne una come base per i collare i ritagli. Usare la colla stick e applicare le foglie a raggera fino a quando la piantina sembrerà sufficientemente folta. Incollare un paio di foglie anche sul fondo nella direzione opposta alle altre e rifinire con una striscioline di carta la base della piantina. Il tocco finale? Usare lo stuzzicadenti per curvare le foglie più lunghe in varie direzioni (ultima immagine del collage). Se si desidera una piantina più grande è suffiente usare un pezzo di cannuccia come base e delle foglie un po’ più grandi.

Non resta che trovare il posto giusto per adagiare la nostra delicata piantina di carta, ad esempio farà davvero un bell’effetto su un pezzo di legno recuperato dal mare!Spero ti sia divertita e alla prossima craftcosa 😘