La GdD: abitare mediterraneo

Buona domenica!

Ieri parlando con il mio teacher Steven, scozzese trapiantato in Puglia da tre anni,  ho appreso come, oltremanica, si abbia una percezione unitaria del Mediterraneo, ignorando la distinzione tra i numerosi mari interni. Centinaia di chilometri di costa lambita da mari spesso calmi e caldi benedetti da un clima mite e da un sole più che generoso. Un vero sogno per un anglosassone. E allora sono partita con una serie di riflessioni.

Pensando a questo mare che ci ospita e alle moltitudini di popoli che ci si affacciano. Ognuna con le proprie tradizioni, stili e necessità. Ho pensato alle nostre case. Le dimore mediterranee sono poi tutte simili? Forse si per un inglese ma per un italiano non può essere così.

Dunque che ne dici di mettere alla prova la tua conoscenza in materia e di provare a indovinare le località di queste dimore mediterranee? Ti avviso ci vorrà capacità di osservazione e di cogliere i dettagli perché ho tenuto fuori elementi troppo caratteristici… Ma ti do un aiutino e ti dico che le immagini sotto provengono dalle seguenti località: Catalogna, Grecia, Maiorca, Provenza; Puglia, Marocco. Ma non sbirciare i link se no non vale 😉

 

801f1213bff77c3c609d4f0e7c5a4499
fonte
tk
fonte
9114a5a106f48b4b594c17aa1bbbd092
fonte
pugliaitaly1
fonte
3a60578dcfb193f888abc16197afb1a7
fonte
8a5c2e5027e168d623dea2a404b6a554
fonte

 
Allora? Qualche idea?
Sveliamo per gradi. Nella prima immagine guarda lo stile dell’armadio, e anche il quadro scuro alla parete.
Nella seconda immagine osserva il colore di persiane e ante.
Nella terza guarda le ceramiche sulla mensola e i piatti.
Nella quarta osserva cosa è appeso alla parete.
Nella quinta la forma dell’arco. E l’ultima va per esclusione anche perchè è la più difficile… ma la pavimentazione può suggerire qualcosa.
Soluzione: nell’ordine siamo in Provenza, Grecia, Maiorca, Puglia, Marocco e Catalogna.

Annunci

La gita della domenica: forniture makeover parte seconda

Due domeniche fa avevamo passato in rassegna alcuni esempi di come sia possibile dare nuova vita a un mobile d’epoca e renderlo attuale e un po’ ironico scegliendo di dipingerlo completamente; oggi invece ci spostiamo di qualche decennio e vediamo quello che si può realizzare con un mobile mid-century, insomma dagli anni ’50 circa. Questi sono stati i primi mobili prodotti in serie, erano nel salotto delle nonne di chi oggi ha più o meno i miei anni, ed io è così che li ho sempre visti: vecchi non antichi, con forme troppo esili e squadrate, con legni scuri e neri e laccature… insomma, antipatia. Anche se negli anni poi hanno sempre avuto dei cultori affezionati, questi arredi semplicemente non hanno mai fatto al caso mio.

E invece oggi i richiami a quello stile sono ovunque e gli arredi sono tornati di gran moda. Dunque fortunato chi conserva qualche comodino, madia o libreria dell’epoca; basterà una ripulita e sarà già pronta per rendere modaiolo e contemporaneamente retrò il living o la camera da letto.  Ma per chi non sa resistere a un intervento di sdrammatizzazione ho scelto alcuni spunti molto azzeccati e anche semplici da fare che fanno dire persino a me: quasi quasi… 😉

fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte

E concludiamo con una serie di immagini tutte proveniente da questo fighissimo blog norvegese Møbel Føbel ❤

Mobilio renew

 

Di origami, tavoli e profumo di peonie

I pomeriggi estivi sono già arrivati e con essi una bella luce che fa venire voglia di riscoprire angoli della casa dimenticati. Complice l’acquisto del nuovo tavolino (Maisons du Monde), subito accomodato al fianco della vecchia poltroncina di recupero, e complice anche la mai sopita voglia di Giappone, ho realizzato qualche  kimono a origami (trovi qui il tutorial che ho seguito).

Ti stai domando che c’entra? Bè ho pensato di inserirlo nel portafoto da pochi soldi comprato in in China-shop e dipinta a spray di un bel color ottanio, ed esporre il mio origami come se fosse un piccolo quadro-opera d’arte. Che ne pensi dell’effetto finale?

La peonia rende tutto più bello , ma soprattutto più profumato. A presto!

umoo

bo

tree

kimono

tre

kimo