Sono nate due sorelline: le carotine amigurumi

crochet amigurumi cute carrots

Ho finalmente trovato il tempo per realizzare, con una piccola matassina di cotone arancione che avevo da decadi, queste delicate carotine a crochet con l’ormai famosa e da me amata tecnica dell’amigurumi.

Il risultato mi delizia e lo voglio condividere. Dopo averlo già testato per le muggies, gli ananassoli, le ovine, e le piantine motivazionali (qui qui qui e qui) il mio amore per questa tecnica è ormai diventato una cosa seria, un fidanzamento ufficiale insomma.

Ho trovato questo pdf che definirei eccezionale in quanto a chiarezza nelle spiegazioni e a immagini (è in inglese), e si possono trovare le istruzioni per realizzare le carotine in 4 misure. La fonte è il bel blog della generosa Kristi Tullus e si possono trovare molte altri schemi gratuiti  qui.

Ho voluto dare il mio tocco personale cucendo delle faccine e, con una foglia della chioma, ho creato un’asola che consente  di appenderle (vedi le ispirazioni per l’albero di Pasqua qui); possono anche diventare dei portachiavi ed essere il tocco in più per un regalo come ad esempio la mia torta di carote (trovi qui la ricetta) che sarà perfetta come dono se verrete invitati al pranzo pasquale.

Oggi va così , un articolo zeppo di richiami a post precedenti ma sempre validi 😉 . Un saluto da me e dalle carotine.

crochet amigurumi cute carrots

crochet amigurumi cute carrot

crochet amigurumi cute carrot

La gita della domenica: conosciamo l’uncinetto tunisino

Buona domenica e benvenuti nella nostra consueta gita domenicale nella creatività.
‘Senza sapere nè leggere e nè scrivere’ (come si usa dire qui da noi per dire che non ne sapevo proprio niente, si dice anche da te?) mi sono regalata un uncinetto tunisino: si tratta di un uncinetto lungo, via di mezzo tra uncinetto e ferro da maglia, che può essere a due punte, come il mio, per il lavoro circolare, oppure a una sola punta, ma ne esistono anche altre varianti come quello con l’estremità flessibile sempre per lavorare in cerchio.
Ho cominciato a pasticciare con il punto base, su youtube so trovano diversi tutorial anche in italiano, ed ho capito che:
1- è semplice
2- il lavoro è molto compatto e robusto
3- la trama ha un bellissimo pattern a quadretti che si presta al ricamo a punto croce 💕
4- è molto semplice lavorare alternando due filati di colore diverso

Adesso ti lascio con un bel po’ di ispirazioni per mostrarti cosa si può realizzare con questo strumento antichissimo che unisci il principio dell’uncinetto e il principio della maglia 😄; in molti link alle immagini trovate anche le spiegazioni passo passo per il punto base. Alla prossima gita!

image
fonte
image
fonte
image
fonte
image
fonte
image
fonte
image
fonte
image
fonte
image
fonte

 

Le piantine motivazionali

20151224_09163522.jpg.jpgBuondi! Mi affaccio per condividere con te alcune creazioni realizzate per donarle a Natale con un triplice intento:

  1. regalare handmade
  2. portare un po’ di green in casa anche dei “pollici neri”
  3. infondere un po’ di autostima all’amica che dopo i bagordi si vede brutta e ingrassata

Sono nate così le piantine motivazionali, le sorelline delle filosofe crasse, fatte con la tecnica dell’amigurumi e con tanto affetto e ironia.
imageimage

Istruzioni per l’uso delle “Piantine motivazionali”

  1. piazzare la piantina sul comodino in camera da letto o in cucina vicino alla caffettiera, in moda da vederla nei primissimi minuti appena sveglia
  2. leggere il messaggio positivo che ti porta: sei bellissima oggi; non hai neanche una ruga; oggi sei più magra; oggi sembri più giovane; ti voglio bene
  3. affrontare la giornata con più ottimismo grinta e sicurezza

E tu, che messaggio vorresti ricevere appena sveglia? 😀 Io so qual è il mio: “l’ironia salverà il mondo”!
Buon fine anno a tutti!

Swap “la banda del calzino”

Da amante dell’ironia, dei calzini e delle Befane avevo promesso di partecipare allo swap organizzato da Petite pois rose e Antonella Pal e ogni promessa è debito soprattutto quando è così creativa e simpatica!

banda-del-calzino

L’idea è quella di superare il Natale e proiettarsi già verso l’Epifania che tutti hanno un po’ sullo stomaco perché tutte le feste porta via… ma non quest’anno. Quest’anno la aspetterò con gioia per scoprire chi ha swappato con me (perché sarà un segreto fino alla fine ) e quale pazza calzettina avrà creato per me! Intanto ti mostro un po’ come ho fatto la mia.

Avevo uno scampolo di tessuto bianco  e nero (ikea) che avevo usato per un altro progetto (qui) e ho creato un semplice sacchetto (unica difficoltà creare la coulisse). Stavo realizzando stelle a crochet e qualcuna ci è scivolata sopra… mi è piaciuto tanto che ho deciso di usarle come decorazioni. Volevo mettere un tocco di colore e la scelta è andata sul verde 😉

collageCalzetta

Adesso. Questo per me è stato un po’ il Natale delle faccine, quindi le mie stelline hanno assunto espressione con perline nere panno rosa ago e filo. Per richiamare il verde ho creato all’uncinetto il piccolo abete. Ora è perfetta.

swap #labandadelcalzino . Handmade . Craft Patisserie. Epifania.

cinqueù

Non mi resta che prendere un tè e riempire di dolcezze la mia calzetta sperando che chi la riceverà ami almeno un pochino il cioccolato … e il tè! E poi corro in posta per spedire ad una swapper TOP SECRET .uno

tre

due