Sono nate due sorelline: le carotine amigurumi

crochet amigurumi cute carrots

Ho finalmente trovato il tempo per realizzare, con una piccola matassina di cotone arancione che avevo da decadi, queste delicate carotine a crochet con l’ormai famosa e da me amata tecnica dell’amigurumi.

Il risultato mi delizia e lo voglio condividere. Dopo averlo già testato per le muggies, gli ananassoli, le ovine, e le piantine motivazionali (qui qui qui e qui) il mio amore per questa tecnica è ormai diventato una cosa seria, un fidanzamento ufficiale insomma.

Ho trovato questo pdf che definirei eccezionale in quanto a chiarezza nelle spiegazioni e a immagini (è in inglese), e si possono trovare le istruzioni per realizzare le carotine in 4 misure. La fonte è il bel blog della generosa Kristi Tullus e si possono trovare molte altri schemi gratuiti  qui.

Ho voluto dare il mio tocco personale cucendo delle faccine e, con una foglia della chioma, ho creato un’asola che consente  di appenderle (vedi le ispirazioni per l’albero di Pasqua qui); possono anche diventare dei portachiavi ed essere il tocco in più per un regalo come ad esempio la mia torta di carote (trovi qui la ricetta) che sarà perfetta come dono se verrete invitati al pranzo pasquale.

Oggi va così , un articolo zeppo di richiami a post precedenti ma sempre validi 😉 . Un saluto da me e dalle carotine.

crochet amigurumi cute carrots

crochet amigurumi cute carrot

crochet amigurumi cute carrot

La GdD: riuso creativo eggs-boxes

Da convinta sostenitrice del self packaging e del riuso non potevo non subire il fascino di questi progetti creativi che hanno come oggetto le scatole di cartone delle uova! Già la scorsa primavera ne avevo decoratoa qualcuna per fare delle foto ma le potenzialità di queste idee creative vanno oltre! Si possono usare per decorare la tavola, si possono usare per donare cioccolatini, dolcetti e cupcakes ma anche piccoli giocattoli o accessori per le amiche crafter o amanti del make up. Io li trovo spiritosi e d’effetto da quelli più semplici e rustici a quelli più colorati e femminili. Ecco alcune ispirazioni che ho raccolto per te! Alla prossima gita 💕

Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
562b222a832e16dfd0b9b0b01d1494b6.jpg
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte
Fonte 
Fonte
Fonte

 

La GdD: e se quest’anno… l’albero di Pasqua?

Non è un segreto che io sia una dècor entusiasta. Amo tutto quello che rallegra colora e rinnova la casa… perchè amo la casa e mi piace viverla ( ehm si sono pure un pochino pigra).

Ma allora perchè non ho mai pensato all’albero di Pasqua? Forse perchè non è proprio una nostra tradizione, forse perchè le feste pasquali non sono (purtroppo) così lunghe da consentire una rivoluzione casalinga stile Natale. Forse.

Ma quest’anno mi frulla in testa l’albero pasquale ed ecco pronta una #gitadelladomenica ad oc, fatta per ispirare me e te. Rami di pesco o di mandorlo fioriti, pezzi di legno dipinti di bianco, da cui scendono uova, uccellini di feltro,  fiorellini, nidi ma anche origami, coniglietti, farfalle…  E tu, lo fai l’albero di Pasqua?

fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte
fonte

 

IL TUTORIALONE: le OVINE a crochet

front

Finalmente posso pubblicare il mio progetto pasquale! L’ho chiamato “tutorialone” perché è composto da diverse parti, ma non è complicato se sapete tenere in mano un uncinetto! Purtroppo come spesso accade idee e creatività posso liberarli solo in orari pomeridiani con una luce che non mi lascia possibilità di fare belle foto, dunque devo rimandare e tutto rallenta… Ecco quindi la mia giustificazione per il ritardo con cui pubblico questo progetto pasquale e a cui tengo molto… me la accogliete? Quindi non perdiamo tempo e passiamo subito a vedere quali materiali occorrono:

MATERIALE OCCORRENTE

– lana grossa (mooolto grossa) in colori pastello

– uncinetto n.7 (o adatto alla dimensione della lana che riuscite a trovare)

– pezzetto di lana cotta color pesca (o rosa)

– ago sottile

– ago da ricamo

– filo nero da ricamo

– 2 perline nere

– colla per tessuto (colla a caldo in alternativa)

– forbici

Bene adesso siamo pronti a realizzare una simpatica OVINA a crochet che può essere un contenitore per tanti regalini minuti come ovetti di cioccolato e bijoux o tutto quello di piccino che vi viene in mente! 😀

1-LO SCHEMA

ALERT– non ho mai fatto né seguito uno schema, è in assoluto la prima volta che mi cimento e potrebbe accadere che per me risulta chiaro e per il resto del creato no… dunque chiedete senza pietà!

SOPRA: lavora quattro catenelle e chiudi/ comincia con una catenella e lavora sette maglie basse nel centro del cerchio di catenelle e chiudi/comincia con una catenella e lavora 10 m.b. (tre aumenti), chiudi/ comincia con una catenella e lavora 13 m.b.(tre aumenti), chiudi/ comincia con una catenella e lavora 17 m.b. (quattro aumenti), chiudi /comincia con una catenella e lavora 19 m.b. (2 aumenti)/ comincia con una catenella e lavora 21 m.b. (2 aumenti) e chiudi! (Trovi i passaggi principali nel collage fotografico sottoN.B. 6 giri in totale otterrai una figura conica.

Collage6

SOTTO: lavora quattro catenelle e chiudi/ comincia con una catenella e lavora sette maglie basse nel centro del cerchio di catenelle e chiudi/comincia con una catenella e lavora 13 m.b. (6 aumenti), chiudi/comincia con una catenella e lavora 15 m.b. lavorando solo sull’esterno del punto* (guarda l’asterisco nell’immagine sotto!) (2 aumenti) e chiudi/ comincia con una catenella e lavora 18 m.b. (3 aumenti), chiudi /comincia con una catenella e lavora 20 m.b. (2 aumenti), chiudi /comincia con una catenella e lavora 18 m.b. (2 riduzioni) e chiudi/ comincia con una catenella e lavora 14 m.b. (4 riduzioni) e chiudi e FINE! (Trovi i passaggi principali nel collage fotografico sottoN.B. 2 giri per la base + 5 giri; otterrai una figura simile a una coppetta rotondeggiante.

Nuova cartella11

Quello che dovreste ottenere è che la parte superiore si possa appoggiare e leggermente sovrapporre a quella inferiore!

13
12

2- LA FACCINA

Bene adesso diamo una personalità alla nostra OVINA! Io ho voluto applicare gli occhietti-perline ma potete anche ricamare gli occhi come più vi piace. La bocca realizzata col cotone nero moulinè è una semplice “V” e le guance sono cerchietti di panno lana.

1

4AA

5

6

3-LA COCCARDA

Se siete a questo punto siete in discesa, il progetto si è concretizzato e manca davvero poco, ma ricordate che i dettagli fanno SEMPRE la differenza e quindi li curiamo. Ho pensato che per rendere festosa la mia OVINA doveva esserci in cima un fiocchino o un fiorellino…una coccarda! Inizialmente ho pensato di riuscire a farla con un nastro, ma poi ho pensato di provare a realizzarla col panno lana…  Ecco cosa fare: realizzate delle stisce da circa 8 mm di spessore; tagliare 5 segmenti di dimensioni crescenti di circa  3 , 5, 7, 8, 9 cm. Ora ripiegate i bordi incollandoli in questo modo:

COCCARDA

I cinque elementi avranno dimensioni di circa 5 cm (il maggiore), di 4,5 cm, 4cm, 3,5 cm e infine un cerchietto finale. Sempre con una goccia di colla per tessuti incollate gli elementi sovrapponendoli come nelle immagini.

Non resta che applicare con due punti la coccarda sulla OVINA!

OVINE2

front2

Non mi resta che augurarvi buona Pasqua e pregarvi di lasciarmi un commento: per me è un bellissimo regalo ❤

picasion.com_b63534799c4061a4875cbf4c970d425d