Dal caffè al tè con un pizzico di creatività

Buon pomeriggio! Dopo un lungo silenzio torno con un idea di riuso molto semplice e personalizzabile. Chi non conserva barattoli di vetro di cui non è riuscito a liberarsi? Magari hanno una bella forma : si conservano pensando che prima o poi avranno nuova vita. Ecco questo è proprio quello che ho fatto io con i barattoli del caffè solubile che uso per macchiare il latte. Vi confesso infatti che il mio caffè fa pena, mentre il tè mi riesce discretamente bene ( che difficile scaldare tutta quell’acqua! Hahahaha). Già qualche mese fa avevo decorato dei barattolini con i washi tapes (qui), nel frattempo il tè si è moltiplicato grazie soprattutto a tante care “amiche del thè” 😉 , inoltre ho appreso che il tè teme la luce e per questo va conservato in contenitori non trasparenti. Ho dipinto dunque i barattoli di vetro con acrilico bianco e i tappi con un colore a contrasto e il resto lo ha fatto la mitica vernice lavagna! Ecco il risultato, che ne dite?
Kiss kisst

lCreativiTeapuwh

Con la pasta di mais- seconda parte

Ciao a tutti! Eccoci alla seconda parte dei miei esperimenti con la pasta di mais. Per la ricetta e i dettagli tecnici fare riferimento all’articolo precedente . Questa volta ho creato tanti paffutissimi omini di neve semplicemente sovrapponendo due sfere di diverse dimensioni. All’interno ho messo un pezzetto di stuzzicadenti per fare da scheletro e sulla nuca ho posto un gancetto di fil di ferro per consentire poi di appenderli. L’asciugatura è durata circa due giorni (sembravano davvero delle mini scamorzine!)  ho poi dipinto di bianco tutto l’omino prima di delineare le faccine 😉 . Ho usato della lana grossa per fare delle sciarpette… ecco i risultati! Sono simpaticissimi! Ho voluto farne qualcuno con i mustache… mi fa sorridere l’idea dell’omino mustacchione ! Alla fine ne è venuta fuori una bella famigliola variegata in dimensioni e forme con faccine tutte diverse. Li metterò sull’albero? Li metterò sulle confezioni regalo? Ci farò degli orecchini (sobri) da usare il giorno di Natele? Affermativo a tutte e tre le domande. E voi cosa ne fareste???

paLLincollage

cold porcelain

cold porcelain snowman

cold porcelain snowman

family portrait- cold porcelain snowman

Con la pasta di mais!-Parte prima

aadaacookBuon pomeriggio! Giorni fa mi sono imbattuta in alcune creazioni di pasta di mais fatte dalla simpatica e brava Laura Anna di Vivere a piedi nudi… io che mi diletto spesso a creare oggetti di fimo, mi sono lasciata incuriosire molto e ho voluto provare usando la ricetta che potete trovare qui. L’operazione non è stata esente da inconvenienti come la massa troppo liquida…dovuta in parte anche all’umidità dell’aria. I tempi di asciugatura dipendono dalla dimensione degli oggetti realizzati comunque non meno di 24 ore con l’umidità novembrina di casa mia. Poi il colore bianco candido diventa giallino… color scamorza! 😀 Io ho scelto di colorare a lavoro finito dipingendo. Nelle prossime prove farò delle colorazioni nella pasta stessa con gli acrilici… ma mi sto dilungando! Ecco cosa ho realizzato: chiudi pacco “biscotti petit” per donare dolcetti e biscottini fatti in casa!… KIS KISS

Il Trullo vicino al mare – The “Trullo” next to the seaside

Ciao a tutti! Non so se l’ho già detto ma io sono pugliese… e campanilista per giunta! Si sa la Puglia è bellissima e potrei stare qui a parlare di clima, di gente, di posti meravigliosi per ore; ma se devo scegliere una, dico una sola, cosa che la rappresenti, bè quello è il trullo! Se qualche genio della lampada venisse a concedermi tre desideri uno sarebbe un bellissimo trullo tutto per me, immerso nella campagna ma sufficientemente vicino al mare, la mia location ideale! Mentre sogno mi sono decisa a dipingerlo: un lungo e basso mutretto a secco che nasconde tante lucertoline, solido ma basso così si può vedere al di là; i due trulli fusi con la loro calce bianca e col loro inconfondibile tetto conico, la pianta di fico d’india con tanto di frutti spinosi ma buonissimi; il mare calmo e azzurro in lontananza … e poi una scena, quasi una vignetta umoristica, con una donna che porta a spasso un cane incuriosita da un gatto fulvo che pare il padrone del trullo. Piccolo sogno che prende forma … chissà un giorno! Kiss kiss

Hi everybody! I’m from Puglia and I love it! This is a very beautiful place, with nice people and fantastic weather, and the realm of the “trulli”. If someone like the genie of the lamp presented to me to grant three wishes, one of these should be owning a “trullo”. It would be  in the countryside but near to the sea (ideal combo). While I ‘m dreaming about that, I decided to paint it: a low stone dry wall ,  prickly pear cactuses, the “trulli” with their unique roof, calm sea in the background, a woman with a dog intrigued by a cat that seems to be the trullo owner. A little dream becoming true … maybe someday! Kiss Kiss