La GdD da Budapest seconda parte

La scorsa settimana avevo preparato un post prima di partire per Budapest e vi avevo annunciato alcune delle tappe che mi ero prefissata. Dovendo rimanere per poco tempo, aimè, avevo puntato molto sulla organizzazione da casa, avevo studiato la mappa della città creato percorsi e individuato luoghi di interesse… ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo vero? Alla vigilia della partenza apprendo che proprio nel mio week-end si tengono i festeggiamenti per Santo Stefano d’Ungheria, il santo nazionale… la città sarà in un clima festivo, molti negozi tra cui la mia amata Paloma (vedi post precedente) resteranno chiusi! Ma chi si perde d’animo? Io no di certo! La crafter amica e designer Vadjutka, di cui vi ho parlavo l’altra domenica, si è proposta di accogliermi ed aprire per me il suo negozio all’interno di Paloma! Ci siamo date appuntamento in Kossuth Lajos u. 14 domenica ore 10.30. Rimpinguati dalla sempre più che abbondante colazione in hotel io e la mia compagnia di viaggiatori siamo arrivati dopo una piacevole passeggiata all’appuntamento e lei era li , davanti al pesante ed importante portone di questo edificio dal gusto antico,  probabile  residenza di Wagner.

uno

uno14

uno11

uno12

uno13

uno7

uno5

uno6

2

L’emozione di entrare nel luogo per una visita privata ed esclusiva mi ha fatto dimenticare il rammarico per non aver potuto visitare di più. Judit mi ha mostrato il suo lavoro spiegandomi con gioia le sue tecniche e le sue ispirazioni. Io mi sono innamorata di mille oggetti ma poi ho acquistato questi: la collana da prof con gli occhialini e colorate perle di vetro, la collana di metallo dorato e tessuto bianco e nero da vera amante del tè e la spilletta in legno laser-cut con i miei ormai amatissimi cactus.

uno

due

tre

Commossa dalla gentilezza e disponibilità di Judit le ho portato un mio ananassolo e devo dire che non ho mai visto una persona così felice per un piccolo e inaspettato dono handmade ❤ , Judit mi ha promesso che sarà esposto nel suo negozio con le sue belle creazioni.

ioevadj

L’incontro creativo colorato ed emozionante si è concluso con un abbraccio e un arrivederci, ma prima di lasciarci Judit mi ha consigliato un negozio aperto per tutto il weekend, in pieno centro, dove trovare le creazioni di molti designers ungheresi, disegnatori e artigiani che hanno rivisitato in chiave moderna i motivi tradizionali ungheresi. E secondo voi potevo mancare a tale richiamo? No di certo ma di questo vi racconterò nella prossima “Gita della Domenica”.

Annunci

La ghirlanda di teiere su CasaFacile.it !

Buon giorno a tutti! Sono felice e molto orgogliosa di segnalarti che da oggi puoi trovare sul sito di Casa Facile il mio tutorial per realizzare una ghirlanda di teiere di carta. Trovi anche i templates scaricabili da stampare per farla da te come più ti piace! Qui te la mostro in anteprima ma per le istruzioni e i templates ti rimando al sito di Casa Facile nella sezione “decorare & fai da te”. Per qualsiasi dubbio non esitare a chiedere … intanto adesso ci inventiamo un occasione per fare festa, ancora meglio se all’aperto, e sfoggiare le nostre ghirlande ❤

La ghirlanda per le feste con le teiere di carta CraftPatisserie

La ghirlanda per le feste con le teiere di carta CraftPatisserie

DIY tutorial ghirlanda per le feste con le teiere di carta CraftPatisserie

Un veloce DIY (nato per una stoffa assai bella)

Manco da tempo, lo so! Ma adesso si allentano le tensioni e gli impegni e la mia mente si rimette in modalità “craft-patisserie”. Infatti stamattina mi sono svegliata presto e prima di uscire ho realizzato questo semplice do-it-yourself per valorizzare questa stoffa meravigliosa di cui possedevo un frammento piccino picciò

cinque

Se sei in cerca di un progetto che ti consenta di valorizzare piccole quantità di stoffa (questa era intorno a dei confetti assieme al tulle) o carta, questa idea fa per te 😉

materiali

OCCORRENTE:

-scampolo o carta

-sagoma di cartone o meglio di legno del soggetto che più ti piace (io ho scelto la teiera di cui ho dei chiudipacco lavagna)

-un photoframe adatto (io ho usato la cornice Ikea SÖNDRUM )

-cartoncino di buona qualità nel colore adatto

-cutter

-colla vinilica

-colla rapida per tutti i materiali

PROCEDIMENTO:

1- la prima operazione consiste nel cospargere la sagoma di abbondante colla vinilica non diluita e far aderire sopra di essa un angolo della stoffa con cura e appianando le eventuali pieghe. Lasciare asciugare il tempo necessario (per la stoffa e con l’umidità di questi giorni, anche 24 ore!)

2-quando sarà completamente asciutta con il cutter rimuovere la stoffa in eccesso sui bordi della sagoma

3-dalla cornice si elimina il vetro (non serve) e si posiziona il cartoncino tagliato a misura

4-infine basta incollare il soggetto nel centro della cornice usando una colla adatta

sei

uno

Il risultato è un bel decoro che io ho appeso in cucina. Da oggi quando mi preparerò il tè avrò questo delicato quadretto sotto gli occhi…
tre

quattro

duePer poco non mi dimenticavo! La mia prima intervista come craft blogger la trovi su All’uncinetto.it . Sono molto orgogliosa e grata per gli apprezzamenti. Grazie a Claudia per aver pensato a me!

E’ domenica, e gita sia!

Buona domenica a tutti. Oggi più che di una artista vorrei parlarvi di una tecnica che mi ha conquistata e che si, ha dietro un’ artista giovane, grafic designer e illustratrice, che però non avrebbe attirato la mia attenzione se non avessi posato l’occhio su …

Si tratta di Deborah Van de Velde alias Bodesigns una artista belga che tra le altre cose decora la ceramica, ma soprattutto quella vintage, i servizi della nonna per intenderci, aggiungendo elementi graziosi freschi e moderni. Un’ idea bellissima a mio avviso, ma non chiederei alla nonna che cosa ne pensa 😉 …  ecco di cosa parlo:

74bf6a6c9d117d9cd21a260624e4c004 cd5a61f16ce4268095288443eb3e38ee

0a9482b6737281378739fdaa798e55cb
L’artista nel suo laboratorio a Aarschot, Belgio

2058aee2fe6b9da95a53ce193695b8cc

e9c406a8ce4fe517603ef1f9b9d28fc8

Non voglio qui discutere della tecnica decorativa, anche perché non è il mio campo, ma solo della inaspettata e originale combinazione di due stili così diversi, che fanno guardare con un occhio nuovo il solito servizio che si ha in casa.

Inoltre per me è davvero difficile non rispondere al richiamo del tè e di tutto il mondo che ci gira intorno… ma se avete letto anche solo un paio di articoli su questo blog, questo già lo sapete!

Vi prego di lasciarmi un commento, anche se magari, come la nonna, ritenete che le teiere così sono state irrimediabilmente rovinate XD !  A tutte voi buona domenica!