La zucca vestita di primavera

La domenica mattina spesso mi prendono quelli che il caro Mucciaccia avrebbe chiamato “attacchi d’arte” (se non conosci “art attack”, ma mi sembra davvero improbabile, vai subito a rimediare)!

Avevo compraro una zucchetta arancione e guardandola mi è venuta voglia di trasformarla. Forse perchè ancora non sopporto l’idea di avere l’arancione in casa mia, o forse perchè questo autunno fino ad ora somiglia ad una primavera, insomma l’ho completamente trasformata.

Prima l’ho dipinta con un fondo chiaro, un azzurro polveroso che ho ottenuto mescolsndo molto bianco con azzurro verde e grigio .Poi ho tracciato con la matita alcune foglie e fiori sulla sua parte superiore.

Infine ho colorato i dettagli: rami di eucalipto con un bel grigio verde tendente al blu, grosse margherite bianche e fiori rosa e quanche tocco di bacche blu.

Le zucche hanno un forte potere decorativo anche al naturale ma con questo decoro ho aggiunto un po’ di poesia. Se pensi di non riuscire a realizzare il decoro ti basterà anche fare un pattern discreto come un pois per un effetto allegria.

Buon tutto e a presto!

Annunci

Uova decorate ‘botanical style’

Se vi piace almeno un po’ lo stile botanico, quel gusto contemporaneamente fresco e retrò che ricorda una lezione sull’anatomia dei fiori tenuta agli inizi del secolo in una scuola di campagna di qualche contea inglese, allora non potrete restare indifferenti davanti alle mie uova decorate ‘botanical style”. Quest’ idea mi è arrivata direttamente sfogliando alcuni preziosi volumi che, in questo periodo, mi stanno ispirando anche per l’arredamento. In particolare guardando le belle tavole d’epoca riprodotte sulle pagine di “the botanical wall chart” – art from the golden age of scientific discovery- di Anna Laurent (ed. ilex).

Per questo progetto l’uso dei colori è importante come la scelta dei soggetti da dipingere. Il nero usato come sfondo per far risaltare i colori delle tavole botaniche mi ha conquistata, e questo mi ha fatto pensare alla vernice lavagna che ho quindi scelto come fondo che ho steso su delle comuni uova di gallina che ho precedentemente svuotato. L’operazione di svuotamento prevede di praticare due fori ai due ‘poli’ dell’uovo, io ho usato un piccolo trapano di precisione e poi ho soffiato via il contenuto. Le uova vanno comunque lavate sia prima che dopo e lasciate asciugare. In alternativa potete usare uova di legno o acquistare delle uova già svuotate.

La fase successiva prevede una discreta abilità nel dipingere, bisogna riprodurre dettagli piuttosto piccoli e creare sfumature, quindi non sarà un lavoro adatto a chiunque, però se avete una buona manualità vi assicuro che l’effetto sarà bello e sofisticato; per prima cosa scegliete dei soggetti che stiano bene insieme, e siano adatti alla dimensione delle uova, tracciate a matita uno schizzo del disegno che poi andrete a dipingere; per aiutarvi vi svelo qualche piccolo segreto, io oltre ad utilizzare colori acrilici per la pittura country, uso pennelli di precisione per la nail art per realizzare i dettagli più minuti.

Anche quest’anno ho portato avanti la tradizione di famiglia di decorare le uova di Pasqua per la tavola, ogni volta un tema diverso e quelle di quest’anno, a tema botanico , sono inevitabilmente diventate le mie preferite.

Se invece il nero non fa per te e preferisci uova candide e una tecnica più semplice e veloce, ti suggerisco l’altro mio progetto di uova decorate sempre botanical style ma questa volta floreale. Lo trovi qui sul blog delle notonlymama.

Felice Pasqua e creatività.

La GdD: “plant hanger” fai da te

Mi sembra trascorso un secolo dall’ultimo articolo e sono tante le cose da raccontare, ma per oggi, per la festa della mamma, ho pensato a una raccolta di efficaci “Do It Yourself” da fare insieme con la vostra mamma creativa o con i vostri bambini.

Tutto parte dall’amore per le piante da appartamento e la consapevolezza che possano davvero dare ad un ambiente un tocco in più, e si conclude con una buona dose di faidate che è il valore aggiunto.

Ecco allora alcune idee dalla craft-sfera tra quelle che mi hanno divertita di più: ci sono svariati materiali tra cui il legno, il cuoio, la corda e l’argilla e molte sono anche semplici da realizzare; i blog di provenienza non sono in italiano ma le immagini sono molto esplicative dunque scegli il tuo progetto preferito e buona creatività!

Paper diy: inspire your party!

Per caso stai organizzando una festa e ti servono delle idee creative? Eccomi, accorro in tuo soccorso con un po’ di ispirazioni fai da te per abbellire, con qualche tocco colorato, una festa in casa, magari di compleanno, magari per i bimbi ma anche per i grandi, oppure per festeggiare un giorno qualunque; infatti io sposo l’idea che non serva un evento particolare per trovare il pretesto per festeggiare e cercare di trascorrere una giornata felice. Se poi è anche l’occasione per poter essere creative, allora potrebbe essere fatta anche ogni giorno.  Se quello che ti manca è il tempo allora segnati queste idee per quando sarai più libera 😉

Paper diy: inspire your party!

Paper diy: inspire your party!

image

Ho realizzato diversi decori tutti con la carta; con la carta velina ho creato i grossi pompon floreali in diverse misure seguendo il video tutorial che trovi qui, invece con carta da origami ho realizzato delle semplici girandole e degli “origami cono gelato” che ho trovato facili da fare e molto carini sia per un’ idea segnaposto-decoro per la tavola, sia nella versione mini come allegro festone da attaccare alla parete.

Paper diy: inspire your party!

Paper diy: inspire your party!

Paper diy: inspire your party!

Paper diy: inspire your party!

Paper diy: inspire your party!

Ed ecco cosa serve per realizzare cono gelato origami

  • foglio di carta quadrato double face
  • nastro biadesivo
  • forbici
  • nastro (per il festone)

E adesso non resta che seguire il mio foto tutorial

Paper diy: inspire your party! Origami icecream tutotial 1

Paper diy: inspire your party! Origami icecream tutotial 2

Ho inserito un pezzettino di biadesivo nella piega del “cono” per tenere fermi i lembi e ho disegnato una faccina

Paper diy: inspire your party! Origami icecream tutotial 3

Per il segnaposto aggiungete il nome sul gelato-origami, per la ghirlanda attaccate i gelati sul nastro col biadesivo: ta-daaaa!
P.s. questo è il mio articolo n 200! Che dite è la giusta occasione per fare festa?